MUTAMORPHOSI | second nature

Una collezione di oggetti artistici modulari dove luce, TILLA® in vetro mutaforma e geometrie spaziali si fondono creando un’esperienza visiva interessante.

Mi piace giocare con la luce.

Mi piace osservare come la luce è in grado di suscitare emozioni e sensazioni andando ad interagire con i colori. La sfida di lavorare sul tema della luce attraverso l’uso delle TILLA® mi è sembrata sin da subito interessante. Un materiale in continua evoluzione come il vetro mutaforma e le sue proprietà fisiche miniaturizzate in una tessera di 1mm.

Ho provato a guardarlo al di là della sua funzione di rivestimento e ho cercato di reinterpretarlo in oggetti poetici e semplici.

MUTAMORPHOSI è una interpretazione del materiale in forme pure, tridimensionali dove il mix di luce, vetro, colore e tecnologia generano quello che per me è poesia di luce.

Minimalismo nelle forme, ricchezza materica e suggestione visiva sono le parole chiave che racchiudono la filosofia di questa collezione disegnata per Mutaforma.

Arch. Giorgio Colombo

DROP e TULIP

La materia, una delle più antiche, il mosaico in vetro, incontra la moderna tecnologia di Mutaforma per raccontare alcune geometrie della natura: il rito dell’acqua (DROP) e della fioritura (TULIP).

La goccia che disegna sulla superficie forme concentriche scava la materia in modo irregolare, ma perfetto allo stesso tempo. La luce ha la capacità di estrarre dalle TILLA® di mutaforma la loro essenza brillante. Un materiale proiettato verso il futuro, e che mantiene quel fascino inconfondibile legato alla sua purezza intrinseca, viene interpretato dall’intuizione e dalla sensibilità di un designer che lo veste di luce, in simbiosi con l’attitudine del brand alla ricerca formale. La geometria della natura non è mai casuale, le leggi matematiche regolano l’universo. C’è qualcosa di sacro e lucente nella geometria.

Galileo Galilei, universalmente considerato il padre del metodo scientifico, sintetizzava magistralmente il suo pensiero: il libro della natura è scritto in lingua matematica ed i suoi caratteri sono triangoli, cerchi ed altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro labirinto.

Tutto questo è: MUTAMORPHOSI | second nature.