La material connection tra Mutaforma e Antolini

STRATOSPHERICA è l’incontro tra mosaico e marmo, una material connection fatta di elementi stratificati, tangibili e intangibili della natura e del design che risulta, grazie alla tecnologia, eternamente contemporanea.
Intarsi e connessioni sono il tema della collezione che combina pietra naturale e mosaico in vetro. L’emozione scaturisce da questo legame profondo e prezioso tra la splendente pietra naturale di Antolini e il materiale vitreo di Mutaforma.

La collezione è composta da 14 motivi disegnati da Alessandro La Spada dove la pietra naturale, sapientemente selezionata da Antolini, sposa i decori geometrici, naturali e artistici realizzati in materiale Mutaforma, mosaico in vetro contemporaneo e di design.

Ogni lastra viene scavata e poi intarsiata con le minuscole tessere TILLA® (la più piccola è di soli 2,5 mm di lato), picotessere in vetro colorato impreziosito da lamine di argento. Le tessere di micromosaico  danno vita a particelle di luce dentro a un corpo antico di pietra splendente creando decorazioni altamente scenografiche.

L’impiego di tecniche quali la sabbiatura ad alta precisione e la laseratura superficiale caratterizzano ulteriormente la superficie materica, restituendo calde sensazioni tattili e amplificando i giochi di luce tra parti opache della pietra e lucide del vetro. La tecnologia impiegata rende le lastre adatte sia all’utilizzo residenziale che nel mondo hôtellerie e contract, per rivestimenti murali e per pavimenti dal design eclettico e contemporaneo.

I design creati da La Spada garantiscono piena adattabilità alle forme, consentendo pose a macchia aperta ed in continuo.